Plastic free: le ordinanze e le iniziative comune per comune


Tabella dei contenuti

    Plastic free, un'espressione che suona come un tormentone da quando, al livello internazionale, è finalmente cresciuta l'attenzione verso temi quali la tutela dell'ambiente, la riduzione dell'uso della plastica e il contrasto dell'abbandono indiscriminato dei rifiuti plastici nei nostri mari.

    Da qui una serie di politiche messe in campo dalle amministrazioni, a suon di ordinanze e iniziative di sensibilizzazione per impegnare attivamente enti, cittadini e attività in una sempre più agguerrita plastic free challenge (letteralmente sfida globale per la riduzione dell'uso della plastica).

    Anche la nostra azienda, da anni ormai, è particolarmente attenta a selezionare prodotti eco-friendly come le stoviglie biodegradabili e compostabili e non solo.

    Entriamo nel dettaglio per vedere chi sta facendo cosa nel Centro Italia per ridurre l'uso della plastica e quali articoli innovativi potrebbero adattarsi all'una o all'altra normativa in vigore.

    Tantissimi, del resto, i comuni che stanno andando in questo senso; peraltro, con l'entrata in vigore nei prossimi anni delle normative europee, si comincerà a parlare anche di plastic free Italia.

    Sperlonga Plastic Free: l'ordinanza più radicale in Italia

    “Sperlonga Plastic Free”, in vigore a partire dal 1° maggio 2019, è sicuramente l'ordinanza più radicale d'Italia.

    Dalla data indicata è infatti vietata la vendita di bottiglie di plastica in ogni tipo di attività (supermercati, bar, ristoranti, lidi e stabilimenti, alberghi e pub).

    Contestualmente, la stessa ordinanza, proprio al fine di ridurre i rifiuti plastici, ha vietato anche l'utilizzo di posate, bicchieri, coppette, cannucce, cotton fioc e buste in materiali che non siano compostabili o riciclabili.

    Da qui la crescente attenzione per prodotti in materiali innovativi come la polpa di cellulosa, sia biodegradabile che compostabile.

    “Vivere Fondi #plasticfree”: l'iniziativa del Comune di Fondi

    Anche se non è stata proposta un'ordinanza vera e propria anche il Comune di Fondi si è impegnato nel corso dell'anno sul fronte della riduzione dell'utilizzo della plastica.

    La nostra azienda è stata infatti partner dell'iniziativa “Vivere Fondi #plastic free” che ha interessato, tra gli altri, gli studenti e gli utenti delle mense scolastiche.

    Per un lungo periodo, le stoviglie tradizionali sono infatti state sostituite con i nostri prodotti in polpa di cellulosa.

    Ma non solo, le mense sono infatti state apparecchiate con i nostri articoli quali tovaglioli in carta riciclata, posate compostabili e bicchieri biodegradabili.

    Un progetto plastic free di elevato spessore, insomma, riuscito nell'intento di sensibilizzare grandi e piccini senza obblighi né imposizioni.

    Gaeta Plastic Free

    È ancora in fase di definizione ma dovrebbe essere pronto a breve il pacchetto di iniziative “Gaeta Plastic Free” per ridurre l'uso della plastica in una delle località turistiche più importanti della Riviera Tirrenica.

    Roma Plastic Free

    È limitata soltanto agli uffici pubblici di Roma Capitale l'ordinanza Roma Plastic Free che già dall'inizio del 2019 ha cominciato a incentivare, con una serie di iniziative, l'utilizzo di stoviglie monouso (piatti, bicchieri e posate, cannucce, contenitori per la somministrazione di prodotti alimentari sfusi in plastica) non compostabili.

    Capri Plastic Free: vietato l'usa e getta non eco-friendly

    Anche Capri ha dichiarato guerra alla plastica.

    Dal 1° maggio sull'isola della Grotta Azzurra e e degli yacht non sarà possibile utilizzare nessun articolo usa e getta non amico dell'ambiente.

    Stop dunque ai classici piatti in plastica e via libera a prodotti innovativi come le posate in pla o in legno e la già citata polpa di cellulosa.

    Tra le soluzioni ammesse sull'isola articoli come i nostri bicchieri biodegradabili.

    I nostri prodotti plastic free

    Ti interessa l'argomento e vuoi conoscere la nostra linea completa?

    Dai uno sguardo al catalogo: a partire dalla pagina 24 troverai una vastissima gamma di articoli riciclabili, biodegradabili, compostabili ed ecologici.